Presentazione delle attivitą
Pubblicato da Scuola dell'Infanzia Don G. Croci il 23 Nov 2023.

POF

durante l’anno scolastico viene svolto il progetto dell’offerta formativa in linea con i dettami delle indicazioni ministeriali. Attraverso questa attività programmata si dà ai bambini lo strumento per:

Ò  sviluppare le abilità di osservazione: sperimentare per conoscere

Ò  imparare a partecipare alle attività di gruppo rispettando le regole

Ò  stimolare la creatività: apprendere, fare, mettersi in gioco, utilizzare la fantasia per creare

Ò  esprimere emotività attraverso l’esperienza di manipolazione

Ò  implementare l’autonomia personale

 

LABORATORI PER FASCE DI ETA’

 

LABORATORIO DI MANIPOLAZIONE DEDICATO AI BAMBINI PICCOLI

Le piccole mani vanno alla scoperta dei materiali. Attraverso l’esperienza ludica, i bambini imparano a conoscere le varie consistenze di oggetti e paste modellabili. Con strumenti dedicati e con oggetti di uso comune sperimentano, mettono le mani in pasta, e creano, realizzano, elaborano e sviluppano le proprie capacità e talenti.

E’ il primo passo per dare libero sfogo alla creatività e realizzazione personale.

 

LABORATORIO DI METANUMERI DEDICATO AI BAMBINI MEZZANI

Il progetto di metanumeri prevede la proposta di attività mirate al potenziamento delle abilità numeriche con giochi di gruppo. L’insegnante accompagna i bambini nello sviluppo delle competenze logiche e matematiche attraverso esperienze reali. I bambini iniziano a scoprire, conoscere ed apprendere i concetti di confronto delle quantità, delle misure e dimensioni, della consapevolezza dello spazio che li circonda.

Le attività di verifica prevedono la realizzazione di elaborati dei bambini, tramite schede ad hoc raccolte in un libricino dedicato.

 

LABORATORIO DI METAFONOLOGIA DEDICATO AI BAMBINI GRANDI

Si concentra l’attenzione dei bambini sulla capacità di percepire, riconoscere, elaborare per via uditiva i suoni-fonemi che compongo le parole del linguaggio parlato. Si elaborano con i bambini le schede di verifica che vengono riportate nel quadernone dove sono state svolte le attività di scrittura collegate all’esperienza orale, che sono eseguite con continuità.

Il programma è di aiuto ai bambini, perché consente loro di approcciassi a un nuovo mondo, non solo fatto di lettere sparse, ma di vere e proprie parole.

Imparano inoltre a gestire il materiale didattico sviluppando l’autonomia di utilizzo di oggetti “tecnici”: astuccio, pennarelli, matite colorate, quaderno).

 

 

 

 

 

 

PROGETTI DI AMPLIAMENTO DEL POF – PER TUTTI

ogni bambino partecipa con il suo gruppo classe eterogeno ai progetti proposti dalla scuola e sottoscritti con adesione della famiglia. Le attività proposte vengono guidate da una educatrice esterna che è affiancata dall’insegnante di classe.

 

LABORATORIO DI LINGUA INGLESE

Un precoce apprendimento di una lingua straniera nella fascia d’età tra i 3 e i 6 anni risulta molto più semplice, consente uno sviluppo cognitivo ed emozionale-relazionale, oltre al consolidamento della memoria e della concentrazione. Affinché l’apprendimento della lingua inglese sia funzionale occorre renderlo divertente, naturale e quanto più possibile legato al gioco e alle attività della vita quotidiana: un apprendimento “a misura di bambino”.

Tra gli strumenti più idonei e funzionali all’apprendimento vengono privilegiati

attività quali: canzoni e balli; giochi; disegno (che sfrutta un apprendimento più veloce grazie all’associazione immagine/parola); ascolto di storie, canzoni, filastrocche; utilizzo di materiale multimediale lavori di gruppo (in modo da creare momenti di condivisione e apprendimento fra pari).

Obiettivi del progetto: apprendimento, attraverso un approccio ludico in musica, di alcuni vocaboli e brevi frasi della lingua inglese inerenti: numeri fino a 10/20; colori; giorni della settimana; stagioni; mesi dell’anno; saper chiedere il nome a qualcuno e dire il proprio nome; saper chiedere a qualcuno come sta e saper rispondere.

 

GIOCO MOTORIO

Il bambino comunica i propri bisogni e le sue emozioni attraverso la spontaneità

corporea che è determinata dal piacere di “fare”, di vivere il proprio corpo in

relazione con il mondo, lo spazio, gli oggetti e gli altri.

Il gioco motorio propone attività ludiche basate sulla ricerca e scoperta dei

concetti di tempo, spazio, percezione, movimento con spontaneità. Si adegua ai ritmi del bambino, facilitando l’emergere delle potenzialità. Propone oggetti e giochi semplici, spazio e tempo adeguati per giocare spontaneamente.

Queste condizioni favoriscono lo sviluppo del movimento e della comunicazione non

verbale, grazie alla quale il bambino apre il suo mondo interiore e lo rende

condivisibile.

Nel percorso di motoria viene data la possibilità al bambino di esprimere il

proprio corpo e di poter imparare acquisire strategie che potranno aiutarlo nella

quotidianità con il mondo esterno e con gli altri.

 

esempi di materiali utilizzati: tappeti e materassi, coni, birilli, mattonelle, cerchi, softball, fitball, palla morbida, corda, paracadute ludico.


Allegati: